Chat with us, powered by LiveChat

Verifichiamo se anche tu sei vittima degli illeciti delle banche

Casi
Se temi che la tua banca ti stia fregando e sei pronto, carico delle tue sensazioni, a scagliarti contro di lei per ottenere ciò che è tuo diritto, ti conviene leggere queste righe prima di affidarti al primo che passa per salvare il tuo Business dal sistema bancario.

Ecco come muoverti con sicurezza senza farti fregare, fra perizie econometriche per anatocismo, usura bancaria e altre illegittimità bancarie

Non puoi andare in banca a contestare il loro operato sulla base delle tue “sensazioni” o ti rideranno in faccia.

Ogni problema relativo all’adeguatezza degli interessi e delle spese pagate sulle tue linee di credito e sul fatto che siano costose come quelle di un usuraio, deve essere dimostrata con i numeri.

Ricevo ogni giorno decine di richieste di persone convinte che i loro mutui, i loro fidi, i loro prestiti e le loro carte di credito revolving siano affetti da vizi come l’anatocismo, l’usura e ogni altro genere di illegittimità bancaria, detto in parole povere convinti che la banca li stia fregando in qualche modo.

Ma l’unico modo per provare numericamente questa sensazione di aver affidato i risparmi a qualcuno che se ne sta palesemente approfittando è preparare una PERIZIA ECONOMETRICA seguendo gli orientamenti giuridici prevalenti.

Non bastano le tue idee, non sono sufficienti le tue sensazioni, anche se ne capisci qualcosa e sei più che sicuro.

Dietro a questo nome così complesso che fa pensare a qualcosa che non capirai mai, non si celano equazioni degne di Einstein, anzi è piuttosto semplice farne una, SE ti affidi a un esperto, specializzato in materia.

In cosa consiste in parole povere?

Si tratta di un documento preparato da un professionista abilitato che, partendo dalla documentazione bancaria completa, ricalcola gli importi a credito e a debito secondo quanto stabilito dal contratto di apertura di credito e dalle leggi in vigore.

Questo documento tecnico è l’UNICO STRUMENTO che da valore a tutte le tue sensazioni, paure e dubbi

Se è così semplice può farlo chiunque giusto?

Come ti dicevo è COSI’ SEMPLICE se ti affidi a qualcuno che lo fa per lavoro, che mastica problemi con le banche da anni, che si dedica alla difesa degli imprenditori tutto il giorno.

Ci possono infatti essere infiniti problemi legati a questo documento.

Se la perizia non è stata elaborata nel modo giusto, se non è firmata da un professionista dalle comprovate qualifiche professionali e se non si fonda su basi teoriche comunemente accettabili, non solo è completamente inutile, MA potrebbe essere dannoso andare avanti nella causa.

Hai capito bene.

Farne redigere uno errato e iniziare una qualsiasi procedura contro la banca sulla base di quello è DAVVERO pericoloso per te e per il tuo business.

Te lo dico perché di imprenditori che sono corsi da me dopo essersi scagliati contro la banca sventolando perizie che valevano come CARTA STRACCIA, ne ho visti davvero tanti.

Perché le nostre perizie sono al 100% sicure e valide

L’accertamento dell’anatocismo, dell’usura bancaria e di tutte le altre illegittimità non può che derivare da una perizia econometrica eseguita da un esperto in grado di presentare il frutto del suo lavoro davanti ad un giudice.

Non basta che un professionista elabori la perizia, la compili e la metta sul tavolo.

Quello che è davvero vitale è che sia in grado di asseverarla ed agire come Consulente Tecnico di Parte nell’azione legale che hai intenzione di portare avanti.

Chi può farlo?

Uno specialista che di solito è un commercialista che sia accreditato in diversi tribunali.

Per offrire un servizio che sia DAVVERO efficace e soprattutto che non ti complichi ancora di più la vita, lasciandoti con niente in mano dopo che hai sprecato una valanga di tempo nelle aule ho preso una semplice decisione.

Nei miei oltre 10 anni di esperienza ho voluto, cercato e trovato esperti iscritti agli ordini professionali che hanno le competenze e le capacità necessarie a produrre elaborati peritali in materia di illegittimità bancarie.

Ma non solo…

Ho preteso che tutti questi esperti che collaborano con me siano abilitati a rappresentare i risultati delle proprie elaborazioni in giudizio.

Ecco perché dovresti scegliere con attenzione il perito (o lasciare che uno Specialista lo scelga per te…)

Un aspetto implicito di ogni genere di perizia è il fattore “umano”, cioè quella libertà che permette a un esperto incaricato di scegliere come muoversi.

Come in ogni cosa infatti non esiste uno e un solo metodo per affrontare un problema.

Esistono infatti metodologie di lavoro, procedure e strumenti differenti per verificare la legittimità di quello che le banche ti stanno chiedendo.

Alcune sono consolidate e approvate dalla maggior parte dei tribunali.

Altre sono più “commerciali”, per dirla in maniera semplice.

Tradotto in termini spicci sono utilizzate per farti assaporare la possibilità di ottenere la tua rivincita personale contro la banca e per ingolosirti con l’idea di poter recuperare somme importanti citando in giudizio l’istituto di credito, mentre lo specialista che le mette in pratica sta SOLO attingendo al tuo conto corrente e non porterà a casa nessun risultato.

Purtroppo non tutte le modalità di calcolo sono condivise dal tribunale e non tutti gli orientamenti giurisprudenziali sono riconosciuti come genericamente validi.

Il perito che decidi di nominare può scegliere di seguirne uno piuttosto che un altro, secondo la sua cosiddetta intuizione professionale.

D’altronde è pagato per esprimere un’opinione, ma quell’opinione può costarti DAVVERO cara.

Per questo, per quanto ti assicurino diversamente, non potrai rivalerti su di lui perché la perizia è stata contestata in tribunale.

Il problema nasce dal fatto che, nel mercato complicato delle perizie e delle cause alle banche, la perizia viene proposta da consulenti “garibaldini” che per vendertela ti propongono pre-analisi gratuite preparate seguendo gli orientamenti più favorevoli a farti vedere somme di denaro, atte ad essere recuperate.

Non hai capito cosa ti ho detto? Ecco era per farti capire come si comporterà questa gente con te.

Usando paroloni che ti convinceranno che si PUO’ FARE, ne hai tutto il diritto e la tua situazione lo permette, ma i tuoi soldi invece, quelli spariranno, investiti in un’azione inutile.

Se sei fortunato e qualcuno guarda effettivamente i documenti.

Ma spesso non succede nemmeno.

Utilizzare un documento fondato sui presupposti tecnici sbagliati ti espone a molti rischi, tra i quali:

  • il rischio di dover pagare le spese legali tue e della banca che stai attaccando;
  • il rischio di essere accusato di “lite temeraria” e quindi ritrovarti costretto a pagare la sanzione relativa;
  • il rischio di precluderti le strade per una chiusura transattiva delle posizioni;
  • il rischio di provocare un’azione di recupero aggressiva da parte dell’istituto di credito.

In pratica il risultato che ottieni è quello di affossare con le tue mani il tuo business, tagliandoti tutti i ponti con le banche e svuotando il conto corrente della tua azienda.

Ecco la scomoda verità che nessuno ti dice: la perizia da sola non basta MAI

Voglio essere chiaro su un punto.

La perizia può anche essere fatta dalla persona più competente della terra e avere tutte le carte in regola, ma da sola, NON BASTA MAI.

Non è un assegno circolare con il tuo nome scritto sopra e anche se le banche capiscono di aver sbagliato, non ti ridaranno di certo i tuoi soldi indietro senza battere ciglio.

Bisogna iniziare un complesso iter stragiudiziale prima e giudiziale poi, per vedere riconosciuti i tuoi diritti.

Nel mezzo ci sono trattative, mediazioni ed il rischio del giudizio e dell’esito della controperizia che viene richiesta dal tribunale nel corso del procedimento.

Questo strumento così vitale per te che è la perizia fa parte da tempo del sistema Gestione dei Debiti.

L’ho inserito nei miei servizi quando mi sono reso quanto rischiano davvero gli imprenditori affidandosi ai presunti professionisti che trovano in giro.

Sono strumenti aggressivi, lo so, ma talvolta necessari per negoziare la posizione e trattare con la banca.

Proprio perché sono consapevole che la perizia è un mattoncino nella costruzione di un piano di sistemazione dei debiti più ampio che preveda anche, ma non solo, il recupero di interessi illegittimi, fino a qualche anno fa non vendevamo separatamente questo servizio.

Ma le richieste sono aumentate e il mercato si è riempito di “azzeccagarburgli” e “semi-truffatori” che cercano di venderti una perizia facendo leva sul tuo senso di riscatto, orgoglio e rivincita.

Per questo motivo ho deciso di aprire il network professionale della mia società di consulenza a chi aveva bisogno di questo servizio ed era riuscito ad evitare miracolosamente di restare vittima del “mercato delle perizie”.

La volontà di far sentire sempre i miei clienti tranquilli, consapevoli di quello che gli sta succedendo, mi spinge ( e devo ammettere a fatica; perché i paroloni della Bocconi riempiono ancora la mia testa) a cercare di usare un linguaggio “per non addetti ai lavori”.

Così io posso continuare a lavorare usando l’aramaico, ma tu non ti senti un pesce fuor d’acqua dopo aver letto la seconda riga.

Esatto, scriverò una relazione SOLO per te, un documento che non mi serve, ma che è estremamente prezioso per il nostro lavoro insieme.

Da quelle pagine capirai a che punto sei, com’è la tua situazione e qual è la direzione migliore da prendere per il tuo Business.

L’obiettivo è quello di darti tutti gli strumenti per decidere consapevolmente la strada da seguire, non rimbambendoti con paroloni al solo scopo di confonderti mentre ti apro il portafoglio.

Negli ultimi anni è esploso un altro grosso problema su questa questione.

Anatocismo ed usura infatti non sono le uniche grosse problematiche in ballo.

Interviene un altro fortissimo fattore: la mancata determinazione per iscritto degli interessi passivi, delle commissioni di massimo scoperto e degli altri oneri bancari, o il rinvio per essi agli usi piazza.

Oggi, secondo le leggi esistenti sulla trasparenza bancaria, se manca la forma scritta il contratto è nullo.

Ma non solo, se gli interessi e le altre condizioni non sono determinati o se per essi vi è il rinvio agli usi si applicano gli interessi e le condizioni previsti (dal comma 7. nel caso fossi un appassionato di leggi come me)

La nullità però non è MAI verificabile in ufficio, ma si tratta di nullità relativa, detto ancora una volta in termini comprensibili:

Questo annullamento di validità non può MAI danneggiare il cliente e favorire la banca, MAI.

Solo il cliente può far valere questo diritto.

Questa tutela del cliente si applica anche nei contratti di credito al consumo, imponendo forme di pubblicità delle condizioni ancora più precisa in questo caso.

Queste sono informazioni sono di vitale importanza per chi come te sta pensando di far valere i propri diritti contro la banca e sono solo alcune delle informazioni che i nostri esperti sono in grado di darti e usare come LEVE nella trattazione contro la banca.

Se vuoi essere sicuro di riavere i soldi che ti spettano, senza essere fregato da un presunto specialista a cui non gliene frega niente di te

Schermata 2017-04-22 alle 15.00.36

Riprenditi ora ciò che è tuo di diritto, prenotando il tuo appuntamento.

No results found

Menu