Il Decreto Liquidità tra sogno e realtà: le misure utili alle imprese, i limiti e i rischi per gli imprenditori

Il decreto legge n. 23 del 2020, meglio conosciuto tra gli appassionati come il “poderoso decreto liquidità” (per gli amici, il poderoso), fa la sua comparsa in Gazzetta Ufficiale e, finalmente, è possibile fare chiarezza sul contenuto del documento.

A distanza di due giorni dall’annunciazione, il sommo decreto salva imprese ha visto la luce e praticamente in contemporanea ABI ha emanato una circolare interpretativa volta a chiarire il complesso articolato e a spiegare che non era pronto nulla.

Si, servivano i chiarimenti per evitare la corsa agli sportelli.

Nei giorni scorsi abbiamo analizzato le bozze circolate tra gli addetti ai lavori, mettendo in evidenza come ci fosse una certa distanza tra le dichiarazioni e gli articoli del decreto al vaglio dell’esecutivo.

Dalla sua comparsa in Gazzetta ci siamo messi al lavoro sul testo ufficiale e sulla circolare interpretativa emanata da ABI, ma abbiamo anche testato quanto applicabile per conto dei nostri Assistiti.

Inutile a dirsi.

La semplificazione necessaria per garantire velocità ed efficacia alle misure economiche previste, per coloro i quali volessero inserire la richiesta di nuova liquidità nella loro strategia di recovery, non sembra essere nelle corde delle disposizioni promulgate.

L’articolato è inutilmente complicato ed è difficile perfino comprendere come calcolare il tasso di interesse sulle nuove linee di credito richieste.

Si conferma, infatti, il fatto che il credito non sarà gratuito, ma concesso a condizioni che per alcune aziende potrebbero essere addirittura peggiorative rispetto a quelle ottenibili al di fuori delle norme speciali.

In determinate circostanze potrebbe creare più problemi che altro (vedi a tal proposito il post pubblicato ieri cliccando qui —> POST

Veniamo alle buone notizie.

Il decreto ha ottenuto alcune delle autorizzazioni europee necessarie a renderlo applicabile e sono stati fatti circolare i modelli per chiedere i finanziamenti garantiti.

Le banche non sono pronte, lo saranno presumibilmente da lunedì 20 aprile, ma ci siamo quasi.

Per fare luce sui punti oscuri del decreto lo scorso venerdì abbiamo tenuto un webinar dedicato ai nostri Assistiti e ad una ristretta cerchia di imprenditori che stiamo seguendo.

Ma data la delicatezza del tema, la scarsa praticità delle informazioni disponibili fino ad oggi e l’assoluta mancanza di lungimiranza di molti degli interventi formativi che stanno circolando in questi giorni, ho deciso di metterlo a disposizione di chiunque possa averne bisogno.

Durante la sessione informativa, oltre ad aver spiegato ai nostri Assistiti il contenuto del decreto ed evidenziato i rischi delle misure previste, abbiamo posto l’accento sulle limitazioni e i vincoli ai quali si sottoporranno gli imprenditori richiedenti e abbiamo risposto ad alcune domande poste dalle persone che hanno partecipato.

Ecco alcuni dei dubbi risolti nella sessione di domande e risposte:

  • se la società che richiederà il prestito non ha debiti deteriorati mentre i soci o l’amministratore invece si, cosa succede?
  • per quanto riguarda gli assegni che erano stati emessi ma nn coperti già c’era la sospensione di 60 gg entro il quale si deve pagare con la sanzione del 10% e di interessi di mora. Quindi cosa è cambiato con questo decreto?
  • il finanziamento delle imprese fino a 499 dipendenti che prevede una cifra corrispondente al 25% dell’anno precedente è soggetta a valutazione bancaria o è automatica? Mi spiego, se ho fatturato un milione di € posso richiedere 250 mila € automaticamente o la banca può decidere la cifra finanziabile?
  • per una sas che non ha merito creditizio, non mi è ben chiaro, può richiedere il finanziamento per lePMI
  • i 25.000€ sono cumulabili con un‘eventuale successiva richiesta di altri 50.000€. Specifico che il merito creditizio é buono
  • il finanziamento concesso da una banca sul base 25% fatturato 2019, fa cumulo con altri finanziamenti richiesti ad altri istituti ? altre banche possono concedere stesso finanziamento massimo?Proprio oggi ho ricevuto la notifica di due assegni con la vecchia procedura quindi ora cosa succede?
  • se ci concedono il finanziamento non si possono licenziare persone?? e se nessun dipendente è inscritto ad un sindacato ci vuole l’accordo sempre??
  • Per chi deve fare un eventuale ristrutturazione del debito, può farlo con alcune segnalazioni in CR?
  • l’autocertificazione di avere avuto danni da Covid va accompagnata da riscontri contabili e documentali? Se i danni si concretizzassero non contestualmente (marzo, aprile) ma eventualmente nei mesi successivi?
  • devo valutare se chiedere o meno alle banche dei finanziamenti e soprattutto come era nel caso del decreto di maggio capire di quanto. Quale potrebbe essere in questo momento la cosa migliora da fare? tenendo anche conto che l’azienda ha finito completamente la poca liquidità e le scadenze con i fornitori ci saranno ancora per 60/90 giorni (oltre agli stipendi)
  • se il bilancio 2020 registrasse perdite non riferibili al coronavirus, le norme del decreto riguardo a patrimonio e sottocapitalizzazione sarebbero non applicabili?
  • non mi è chiaro se le disposizioni per la copertura delle perdite di bilancio si applicano anche al bilancio 2019 se non ancora approvato
  • se una banca nega un finanziamento, viene segnalato in Banca Dati e influenzare anche le altre banche?
  • se ho un azienda SRLS costituita al 27 febbraio, posso accedere a dei fondi?
  • se ho un azienda parrucchiera aperta ad aprile 2019 con un fatturato quasi inesistente posso accedere al credito?
  • discorso OCRI credi che verrà ulteriormente prorogata a Febbraio 2021? Immagino i bilanci del 2020 come saranno disastrati!!!
  • si potrebbe ipotizzare di fare un consolidamento del debito con uno di questi strumenti del decreto
  • se l’azienda ha riconvertito la propria attività a supporto del corona virus e quindi al momento non ha avuto riduzione, ma potrebbe avvenire nei prossimi mesi. Non è prevedibile e quindi per cautelarmi posso chiedere il finanziamento che mi può alleggerire sull’utilizzo dello scoperto di c/c adesso?
  • scusate non ho capito… il prestito è garantito dallo stato, ma se non paghi lo stato dopo qualche mese ti chiede i soldi ?
  • se con la garanzia vi sono fideiussori, cosa cambia?
  • posso prolungare la scadenza della fine di una moratoria?
  • ci potrebbe essere delle difficoltà ad ottenere il prestito in quanto gli ultimi bilanci si sono chiusi in perdita?

Queste sono alcune delle domande alla quale abbiamo dato risposta in questo Webinar, preparato ascoltando le richieste, le ansie, le paure e le aspettative dei nostri Assistiti, imprenditori come te costretti a fare i conti con la paralisi globale del sistema economico e commerciale.

Perché la nostra missione (im)possibile di divulgare le informazioni necessarie agli imprenditori per creare aziende finanziariamente solide e ad aiutare le imprese in difficoltà a tirarsi fuori dalle secche di una potenziale crisi finanziaria, in questo periodo è ancora più necessaria del solito.

Trovi tutto in questo video.

Da questo link puoi scaricare le slide —> Scarica Slide

In queste settimane il mio staff di consulenti resta a disposizione per assistere gli imprenditori che dovessero aver bisogno di un supporto in questa fase di transizione.

Continuiamo a lavorare per fornire indicazioni utili agli imprenditori in difficoltà e per garantire al maggior numero di imprese possibili di superare questo difficile momento per la salute e l’economia.

I nostri clienti sono già in contattato con il loro Gestori di riferimento per valutare la fattibilità delle strategie presentate, mentre gli imprenditori che ci seguono potranno richiedere assistenza gratuita fissando inserendo i dati in questo modulo di contatto.

Non ci dovremo incontrare.
 
Operiamo in smart-working da sempre, i nostri consulenti lavorano dalle loro residenze e dai loro studi privati in giro per il mondo da anni, siamo attrezzati per seguirvi a distanza attraverso call telefoniche, videoconferenze, comunicazioni elettroniche e procedure specifiche.
 
In bocca al lupo a tutti.
 
Noi ci siamo.
 
Segui gli aggiornamenti in tempo reale sul Gruppo Facebook —> #imprenditoricheresistono
 
PS. Se vuoi sapere cosa dicono di me e della mia squadra gli imprenditori che si sono affidati a noi, puoi visitare la pagina delle nostre testimonianze.
 

La trovi qui —> Cosa dicono di noi

PS. Ho deciso di riassumere i principi fondamentali di gestione dei debiti aziendali del Metodo Di Domenico Debiti™ anche all’interno de mio libro AZIENDE CHE SI FINANZIANO DA SOLE, nel quale attraverso i casi studio dei miei clienti ho spiegato com’è possibile creare un’azienda libera dai debiti e capace di autofinanziarsi.

Lo puoi acquistare qui —> Compra Aziende che si finanziano da sole

PPS. Vuoi imparare a leggere, interpretare e sfruttare a tuo vantaggio la Centrale Rischi, per avere un rating sempre più alto e credito a condizioni sempre più vantaggiose? Puoi farlo applicando le tecniche che trovi nel mio nuovo libro FATTI FINANZIARE GRAZIE ALLA CENTRALE RISCHI, nel quale ti rivelo come utilizzare la Centrale Rischi di Banca d’Italia per farti corteggiare dalle bancheottenere più finanziamenti e contrattare condizioni migliori per le tue linee di credito

Lo puoi acquistare qui —> Compra Fatti Finanziare

No results found

Menu