PUOI DAVVERO LIBERARTI DAL PESO DEI DEBITI CHE STANNO TRASCINANDO A FONDO LA TUA AZIENDA?

Sì, applicando le strategie contenute nel libro "Diventa Libero dai Debiti Aziendali"

Le quali hanno già permesso a 1.879 imprenditori di liberarsi dalla zavorra dei debiti, di tornare a dormire sereni e di risvegliarsi per sempre dall’incubo della crisi, anche se pensavano di non avere più speranze.

*contribuendo solo alle spese di stampa e spedizione

5/5

Cosa troverai all'interno di questo manuale?

Riceverai in OMAGGIO col manuale il Test Rischiosometro™, un questionario grazie al quale potrai scoprire quanto è davvero in pericolo la tua azienda e qual è il tuo grado di rischio imprenditoriale

*contribuendo solo alle spese di stampa e spedizione

Giuseppe Di Domenico

Com’è diventato lo specialista nella gestione delle imprese in difficoltà finanziaria e come può aiutarti ad evitare una crisi aziendale o a ridurne i potenziali danni.

Giuseppe Di Domenico è un imprenditore ed un consulente specializzato nella gestione delle aziende in difficoltà finanziaria.

Ideatore del Metodo Di Domenico Debiti, una metodologia creata per risolvere i problemi finanziari delle PMI senza ricorrere alla richiesta finanziamenti esterni, ha un’esperienza ultra decennale nell’elaborazione di strategie di ricerca di liquidità a partire dallo studio della struttura finanziaria dell’azienda.
 
Fondatore della Di Domenico & Associati, network professionale specializzato nel fornire consulenza e supporto operativo agli imprenditori che vogliono liberare la propria azienda dai debiti, sperimenta ogni giorno tecniche, strategie e tattiche di negoziazione con le banche, le società finanziarie, i fornitori, i dipendenti e gli addetti al recupero crediti.
 
Esperto di finanza aziendale operativa, laureato all’università Bocconi di Milano, specializzato in gestione delle aziende in difficoltà finanziaria e corporate turnaround, ha approfondito nel corso della sua carriera ogni aspetto relativo ai rapporti tra le banche e gli imprenditori, diventando un profondo conoscitore degli aspetti che influenzano la relazione banca-impresa, la concessione e l’utilizzo delle linee di credito.
 
Già autore del libro Aziende che si finanziano da sole, controverso manuale di finanza operativa nel quale spiega agli imprenditori come creare un’azienda che non ha bisogno di finanziamenti esterni e del libro Fatti finanziare grazie alla Centrale Rischinel quale rivela tutti i segreti per migliorare il merito creditizio delle aziende sfruttando le regole della Centrale Rischi di Banca d’Italia, ha pubblicato recentemente la collana in tre volumi Le Guide Salva Impresa (di cui fa parte questo libro), pensata per fornire agli imprenditori le strategie necessarie a diventare liberi dai debiti aziendali.
 
Divulgatore appassionato dei temi che riguardano la gestione della liquidità aziendale e la risoluzione dei problemi finanziari delle PMI, partecipa spesso come relatore a convegni e corsi di formazione dedicati agli imprenditori.
 
Tiene regolarmente aggiornati gli imprenditori che lo seguono attraverso la sua newsletter quotidiana, il canale YouTube, il suo blog personale, le rubriche e gli articoli pubblicati su alcune testate giornalistiche dedicate agli imprenditori come Merenda Monthly, Zampotta Pet Business e Il Giornale delle PMI.
 
Ha pubblicato con la rivista il Salvagente, la Guida La centrale Rischi di Banca d’Italia: le informazioni che dovresti conoscere sulla banca dati più influente nell’andamento dei rapporti tra le banche e i loro clienti, che ancora oggi viene distribuita nello store online della rivista.
 
Ha inoltre realizzato alcuni video corsi monografici dedicati alla gestione finanziaria delle imprese ed alla riduzione del rischio imprenditoriale in formato video tra i quali:
 
– Libera l’azienda in 365 giorni nel quale fornisce agli imprenditori un piano operativo da sviluppare in 12 mesi per liberare l’azienda dai debiti e renderla libera di svilupparsi come merita;
 
– Protocollo CIERRE il corso attraverso il quale ha rivelato la procedura definitiva, utilizzata dal suo staff, per richiedere, leggere e interpretare alla velocità della luce la Centrale Rischi;
 
– Rischio Zer-0 nel quale viene descritta la formula societaria perfetta per fare l’imprenditore senza correre inutili rischi;
 
– Azienda VIP nel quale viene spiegato agli imprenditori come ottimizzare la struttura societaria per renderla appetibile agli occhi delle banche e degli investitori
 
Si è infine dedicato alla progettazione, alla realizzazione e alla registrazione di alcuni percorsi formativi specialistici rivolti ad imprenditori e professionisti, tra i quali:
 
– Salva la Cassa! il primo Club per gli imprenditori che vogliono imparare a gestire nel modo corretto i soldi della propria azienda
Professionisti contro la Crisi, il percorso di avviamento alla risoluzione delle crisi finanziarie aziendali attraverso operazioni di turnaround management dedicato ad avvocati e commercialisti
Consulenti Anti-Crisi, il percorso di formazione dedicato a consulenti finanziari e mediatori creditizi che vogliono offrire un aiuto concreto ai piccoli imprenditori che faticano ad avere accesso al credito bancario

*contribuendo solo alle spese di stampa e spedizione

Caro imprenditore,

il peso che senti ogni mattina sullo stomaco, lo stato di ansia che vivi quando il tuo telefono squilla e il nervosismo che caratterizza le tue giornate sono i primi segnali di crisi aziendale che il tuo istinto imprenditoriale ti manda per spingerti a fare qualcosa.
 
Un imprenditore attento come te si rende conto che le cose in azienda non stanno girando come dovrebbero, ma la frenesia delle giornate interminabili, la mancanza di strumenti di controllo e l’assenza di una guida professionale competente non gli permettono di mettere a fuoco l’origine del problema.
 
Sta capitando anche a te?
 
Capisco benissimo la tua difficoltà. 
 
Nella conduzione di un’impresa ci sono episodi che sembrano normali ma in realtà precedono la nascita di gravi difficoltà economiche.
 
Sono eventi che nel trambusto della tua normale giornata lavorativa da imprenditore si confondono tra i vari problemi da risolvere, ma che in realtà sono dei veri e propri segnali premonitori di quello che potrebbe accadere.
 
Quali sono questi segnali?
 
Potrai scoprirlo leggendo il primo capitolo del libro Diventa libero dai Debiti aziendali, nel quale mi sono spinto ad analizzarli in profondità e ho inserito un test specifico per aiutarti ad identificarli, ma lascia che ti dia qualche indizio fin da subito.

Quali sono i primi segnali di una crisi finanziaria e perché gli imprenditori li affrontano nel modo sbagliato

Se stai facendo fatica a pagare i tuoi finanziamenti, se i soldi incassati non bastano a coprire tutte le spese per mandare avanti l’attività e a pagare le tasse oppure se, semplicemente, non riesci a rientrare dei fidi utilizzati che sono per questo sempre tirati al massimo, è molto probabile che tu stia vivendo le prime fasi di una crisi di liquidità.

Solo che non te ne rendi ancora conto, perché la mancanza di denaro non ti ha ancora colpito come un pugno in un occhio.
 
Ma non sei il solo ad ignorare questi sintomi.
 
La verità è che la maggior parte degli imprenditori non si rende conto di essere di fronte ad un segnale di pericolo fino a quando la situazione non diventa più grave e più difficile da risolvere.
 
Non ti rendi conto che la situazione sta diventando rischiosa fino a quando quel ritardo sulle rate del chirografario si trasforma nella lettera di messa in mora della banca, finché le tasse non pagate si trasformano nel pignoramento dei conti correnti e fino a quando il fido di cassa utilizzato fino al massimo della sua capienza non viene revocato senza possibilità di appello.
 
E le brutte notizie non finiscono qui.
 
La situazione di difficoltà finanziaria che questi episodi dimostrano in maniera inconfondibile, può diventare subito più grave, perché di solito le prime azioni correttive che provi a fare seguendo il tuo istinto sono SBAGLIATE.
 
In questa fase iniziale della crisi aziendale l’errore che più di frequente hanno commesso gli imprenditori che oggi sono miei clienti è quello di utilizzare male i pochi soldi che entrano in cassa.
 
“Vuoi dire che sto buttando via i miei soldi?”
 
Non sto dicendo che stai sprecando il denaro volontariamente, bada bene, so che ti stai sacrificando per l’azienda e che pensi di fare la cosa giusta.
 
Probabilmente anche tu, come molti degli imprenditori con cui lavoro, da tempo hai addirittura smesso di pagarti lo stipendio, di pagare i contributi per la tua pensione e di tirare fuori anche solo un centesimo dalla tua attività per le tue spese personali.
 
Hai già tagliato tutto quello che ritenevi tagliabile, hai rimandato gli investimenti e hai ridotto all’osso le uscite, limitandole all’essenziale.
 
Ma non basta.
 
Stai comunque sprecando denaro pagando una rata di mutuo ogni tanto o saldando la rateazione fiscale più piccola mentre lasci indietro quella più grande. Paradossalmente, sprechi denaro anche quando dividi i pochi soldi che hai in cassa tra tutti i fornitori a cui devi pagare le fatture arretrate.
 
Sembra strano a dirsi, ma è così.

Bada bene, non ti sto dicendo che non devi pagare i tuoi debiti, ma che devi farlo nel modo giusto.
 
“Cosa intendi?”
 
Dammi ancora qualche minuto di attenzione, continua a leggere.

Come devi gestire i soldi che incassi per liberarti dal peso dei debiti aziendali

Quello che cerco di spiegarti è che in una condizione nella quale i soldi non bastano a coprire tutte le spese, i pagamenti devono essere fatti ragionando sulla loro utilità futura e sulla probabilità che tu possa continuare a sostenerli.

Ci vuole una strategia per venire fuori dallo stallo in cui ti trovi.
 
Altrimenti tutto quello che otterrai e arrivare fino al punto di non ritorno, sempre più stressato, rimpiangendo i soldi che hai buttato e le occasioni che hai sprecato, mentre cerchi di difenderti dagli attacchi dei tuoi creditori.
 
Senza risorse, senza forze e senza nemmeno più tanta voglia di resistere…
 
Già perché quando le difficoltà economiche aumentano, diventano più difficili da affrontare anche le conseguenze dei problemi di liquidità, che vanno ben oltre il semplice fastidio delle telefonate di sollecito ricevute dai creditori inferociti.
 
La tua Centrale Rischi viene compromessa, i tuoi rapporti con le banche si trasformano in battaglie di nervi, le relazioni con i fornitori saltano, diventa sempre più difficile accontentare i tuoi clienti, il tuo fatturato diminuisce e le tue possibilità di avere credito si riducono al lumicino, per non dire a zero.
 
Si innesca una spirale negativa che trascina a fondo te, la tua impresa e tutte le persone che ti hanno dato fiducia, magari mettendo la loro firma a garanzia dei tuoi impegni.
 
In una condizione come questa, sai cosa puoi fare?
 
Hai due strade davanti a te.

La prima soluzione

Resti ad aspettare che cambi qualcosa senza che tu faccia niente perché questo succeda. 

Per come la vedo io, sulla base dell’esperienza maturata in più di 12 anni di lavoro sul campo al fianco di imprenditori come te, anche fare qualche tentativo fai-da-te di risolvere i problemi economici della tua azienda rientra in questa categoria.
 
Agisci senza nemmeno troppa convinzione, provi a rimediare, vedi che non funziona e dopo un po’ torni a fare finta di nulla.
 
L’ho visto accadere migliaia di volte.
 
Tanti imprenditori rimangono in questa condizione per molti mesi, a volte per anni e si rendono conto del tempo sprecato e delle opportunità che non hanno potuto cogliere, solo quando le loro aziende sono troppo deboli per essere salvate.
 
Dipende da quanto aggressivi diventano i creditori nel frattempo.
 
Conosco una imprenditrice con cui ho parlato un anno e mezzo fa che ancora oggi sta decidendo se affrontare il problema o continuare ad annaspare nel mare dei suoi debiti.
 
Ogni tanto mi scrive per aggiornarmi.
 
Sono 18 mesi che la sua azienda è in crisi, sta perdendo fatturato e la sua situazione famigliare non è in condizioni migliori. Suo marito si è ammalato a causa dello stress e non hanno soldi per pagare nemmeno le rate del mutuo della loro casa.
 
Ma sono lì che aspettano, pensano a cosa fare e sperano che succeda qualcosa che migliori tutto all’improvviso.
 
Gli imprenditori che fanno esperimenti sulla pelle della propria azienda se la passano anche peggio di quelli che aspettano che qualcosa cambi, perché vivono nell’illusione di mettere a posto le cose ma in realtà peggiorano la situazione.
 
Una volta un imprenditore mi ha scritto: “con il mio avvocato, stiamo facendo esperienza insieme su questi problemi”… solo che tu non hai tempo di fare esperienza, non hai le risorse per fare tentativi né per commettere errori, semplicemente non te li puoi permettere.
 
Sono anni che lavoro con le imprese in crisi e se c’è una cosa sulla quale posso mettere la mano sul fuoco è questa.
 
Quando resti ad aspettare in attesa che qualcosa migliori o procedi per tentativi seguendo i consigli di persone di cui ti fidi ma che ne sanno quanto o poco più di te, di solito la situazione degenera.
 
Un pignoramento improvviso, un calo imprevisto del fatturato o la perdita di un cliente importante e la difficoltà economica si trasforma nella crisi più nera.
 
Sono sicuro che quelle che ti racconto sono cose delle quali hai sentito parlare, ma ti assicuro che viverle sulla tua pelle è un’altra cosa.
 
Bruciano.
 
Il panico prende il sopravvento, l’ansia aumenta a dismisura e vivi nello stato di disperazione di chi si trova porte chiuse da qualsiasi parte si giri.
 
A meno che tu non ti decida a seguire l’altra strada.

La seconda soluzione

Puoi prendere il controllo della situazione, affrontando in maniera attiva i problemi di indebitamento con le banche, con le finanziarie e con i fornitori, trovando la soluzione per minimizzare i rischi che corri quando maturi debiti con il fisco, cercando di commettere quanti meno errori è possibile.

 
Nel libro Diventa libero dai Debiti aziendali ho cercato di riassumere in maniera organica tutte le linee guida per farlo, per seguire il percorso che ha già permesso a 1879 imprenditori di liberarsi dalla zavorra dei debiti, di tornare a dormire sereni e di risvegliarsi per sempre dall’incubo della crisi, anche se pensavano di non avere più speranze.
 
Mi rendo conto che, a seconda della fase della vita della tua azienda in cui sei capitato su questa pagina, tu possa essere in una situazione più o meno critica, ma all’interno del manuale troverai strategie applicabili per ogni stadio di difficoltà finanziaria, dai primi segnali di crisi allo stato di insolvenza.
 
Stai vivendo una fase delicata, i soldi sono pochi e il rischio che salti qualcosa è molto alto.
 
L’unico modo per uscirne è raggiungere degli accordi negoziali in grado di portarti fuori da questo tunnel che oggi ti pare senza uscita.
 
“Come devo fare?”
 
Devi affrontare i creditori che continuano ad inseguirti presentandogli un piano di ristrutturazione del debito accettabile e credibile. 
 
In questo modo puoi evitare le azioni più aggressive che sei costretto a subire quotidianamente, come una barca nel mezzo di una tempesta subisce le onde del mare.
 
Oggi ti chiamano in continuazione, minacciano di pignorarti tutto, si presentano a lavoro mentre sei con i tuoi dipendenti oppure vengono a casa tua, chiedendo informazioni ai tuoi vicini e spaventando i tuoi figli che hai sempre cercato di tenere fuori dai tuoi problemi.
 
Domani potrebbero aiutarti ad uscire dalla melma in cui ti sei impantanato, accettando condizioni che pensavi impossibili.
 
Stralci sul debito, dilazioni di pagamento… Basta impostare le cose nel modo giusto.

Raggiungere accordi vantaggiosi per te ed accettabili per i tuoi creditori è facile, se sai come farlo e se conosci i dietro le quinte e le tecniche di negoziazione più efficace per trattare le condizioni che ti vengono proposte.

Nel libro ti spiegherò come farlo.

*contribuendo solo alle spese di stampa e spedizione

Io non so ancora come sia messa la tua azienda, quale sia la tua attuale condizione finanziaria, quali rischi corri, che posizioni scoperte hai, quali punti di forza potresti usare in una trattativa o per ridare equilibrio finanziario alla tua azienda.

Insomma, non conosco ancora i tuoi problemi, ma posso dirti è che l’approccio del Metodo Di Domenico Debiti™ che ho riassunto in questo manuale si applica a molte tipologie di crisi finanziaria, che vengono gestite dall’imprenditore e dai suoi consulenti abituali in maniera errata.
 
Il Metodo Di Domenico Debiti™ è una procedura scientifica basata sulla gestione della liquidità aziendale, le procedure di riequilibrio finanziario e la rinegoziazione dei debiti esistenti.
 
Un sistema pensato per quegli imprenditori che vogliono fare tutto il possibile per salvare tutto ciò che può essere salvato, scaricandosi del peso dei debiti aziendali per riconquistare il tempo e l’energia necessari per tornare a fare, a produrre ed a lavorare sulla loro azienda.
 
Non ti sei ancora stancato di subire la pressione di questa situazione?
 
Approfitta di questa offerta per inserire una nuova freccia per il tuo arco, richiedi la tua copia di Diventa libero dai Debiti Aziendali e scopri tutto quello che come imprenditore puoi fare per salvare la tua azienda e non fallire.
 
Sarà come avere al tuo fianco un professionista competente che ti spiega, passo dopo passo, come riportare in equilibrio finanziario la tua azienda.
 
Nel libro ho cercato di sintetizzare le linee guida per la gestione professionale dei debiti aziendali fatta utilizzando il Metodo Di Domenico Debiti™, l’unico metodo di risoluzione dei problemi di difficoltà aziendali basato sull’autofinanziamento, cioè sulla capacità dell’azienda di generare gli incassi necessari per finanziare il proprio percorso di risanamento.
 
Ma per farlo, bisogna gestire le uscite, negoziare i piani di rientro e chiudere gli accordi che servono per liberarti dalla zavorra dei debiti, tornare a dormire sereno e per risvegliarti per sempre dall’incubo della crisi.

*contribuendo solo alle spese di stampa e spedizione

Leggendo il libro “Diventa Libero dai Debiti Aziendali”

*contribuendo solo alle spese di stampa e spedizione

Sono strategie che noi abbiamo applicato con successo a circa 1.879 casi gestiti e che hanno permesso ai nostri nostri clienti di liberare la loro azienda dai debiti.

Quello di cui avrebbe bisogno anche la tua azienda, adesso, prima che sia troppo tardi.

Di Domenico & Associati è un brand Studio GD & Associati S.a.g.l. – Via Al Forte 3, 6901 Lugano – CHE-381.916.826 info@didomenicoassociati.com