fbpx

Autofinanziamento: cos'è e come misurarlo

Ti è mai successo di partire con il freno a mano della tua auto tirato?

Sì, so bene che si tratta di un errore da principiante e non da guidatore esperto, quale sicuramente sei, ma succede a molti automobilisti, non tanto per inesperienza, quanto per distrazione.

D’altronde sarai d’accordo con me che un imprenditore deve sopportare un carico di lavoro sempre eccessivo.

Sono troppi gli aspetti da seguire, i collaboratori da coordinare, gli ordini da evadere, i pagamenti da sostenere.

E il denaro che dovrebbe rientrare ogni mese non è mai sufficiente per investire in asset e persone che ti permetterebbero di semplificare il tuo lavoro.

I clienti non sono quasi mai puntuali, ti chiedono sempre dilazioni, tu non puoi dir loro di no, altrimenti scappano dalla concorrenza pronta ad accoglierli a braccia aperte.

Fai il duro, pensi di riuscire a resistere, ma la pressione dei costi diventa sempre più insostenibile.

Già, le spese di gestione.

I costi della gestione aziendale rappresentano la principale fonte di preoccupazione e di ansia per ogni imprenditore.

Non c’è mai tregua, mai sollievo, sono pochi i fornitori che ti concedono lo stesso margine di tolleranza che lasci tu ai tuoi clienti.

Ingiusto, non trovi?

Eppure è così e probabilmente anche tu sei convinto di non poterci far nulla come le migliaia di imprenditori con cui ho parlato in questi anni.

Quindi cosa fai per trovare i soldi che ti servono a coprire le spese della gestione corrente?

Ti dico quello che hanno fatto la maggior parte di quelli che conosco.

Sono andati in banca e hanno chiesto l’ennesimo fido per avere il denaro sufficiente a coprire le spese, almeno per i  mesi successivi.

Ma quanto ti costa tutto questo?

Ci hai mai pensato?

No, perché non hai il tempo di fermarti a pensare.

Sei sempre di corsa, a rincorrere scadenze, clienti, dipendenti, rabbonire fornitori e direttori di banca.

In tutto questo, può succedere di mettersi in auto e percorrere un bel tratto di strada col freno a mano tirato.

Senti che l’auto non carbura, più acceleri perché sei di fretta e meno risponde ai tuoi comandi.

Hai la sensazione che ci sia un problema ma non riesci a focalizzare quale.

La spia della benzina è spenta, quella dell’olio anche, non ci sono avarie segnalate, ma allora perché diavolo questa macchina non accelera?

Non ti viene in mente di guardare verso il freno, perché sei convinto di averlo rimosso, non ci pensi perché sei preso da altro e non perché tu non sia un bravo guidatore.

Intanto la tua auto brucia benzina, non viaggia alla velocità che dovrebbe portare, ti fa perdere tempo e corri seriamente il rischio che i freni si brucino e non rispondano in caso di emergenza.

Perché mi sono accanito su questo esempio, che ci tocca da vicino tutti i giorni?

Perché viaggiare con l’auto “frenata” è esattamente come essere alla guida di un’azienda che viaggia solo con finanziamenti esterni, che provengano da banche o investitori non importa.

Queste fonti di finanziamento sono molto costose, inefficienti e altamente rischiose.

Drenano risorse all’azienda, perché bisogna ripagare il debito con gli interessi.

Sono inefficienti perché richiedono sforzi di gestione che impattano sulle scelta dell’azienda.

Pensa solo al tempo che dedichi alla gestione dei rapporti con le banche.

Per giunta questi finanziamenti alimentano una crescita che presto o tardi diventa insostenibile e possono ritirare il loro appoggio in qualsiasi momento, lasciandoti a piedi con l’azienda senza benzina e i freni rotti.

In che modo si può evitare tutto questo?

Ricorrendo all’autofinanziamento, l’unica fonte di finanziamento che garantisce una crescita progressiva, sostenibile e completamente controllabile da te.

Se vuoi approfondirla e conoscerla più da vicino, ti invito a guardare il mio ultimo video.

Scoprirai di cos’è, come monitorarla attraverso il margine operativo e il ciclo di cassa.

Tutte informazioni utili per la gestione finanziaria della tua azienda..

Per questo dovresti correre subito a informarti.

Pochi minuti saranno sufficienti a farti conoscere l’unico modo che hai per mettere il turbo alla tua azienda e farla correre come merita.

Vuoi approfondire questo tema?

Ne ho parlato in maniera più dettagliata nel mio libro Aziende che si Finanziano da Sole, nel quale attraverso i casi studio dei miei clienti ho spiegato com’è possibile creare un’azienda libera dai debiti e capace di autofinanziarsi.

Clicca sul pulsante rosso che trovi qui sotto per scaricare l’estratto gratuito e scoprire di più sul manuale.

Dopo aver scaricato l’estratto gratuito potrai decidere se acquistarlo approfittando di un’offerta dedicata agli imprenditori più veloci a investire per conoscere la Teoria delle 4 leve dell’autofinanziamento.

Aziende che si Finanziano da Sole

Il manuale che permetterà alla tua azienda di arrivare a finanziarsi da sola senza sottostare ai capricci delle banche, danneggiare i fornitori, cercare soldi dagli investitori e senza evadere le tasse attraverso stratagemmi strani.

Vuoi parlarne con qualcuno?

Il mio staff di consulenti è a tua disposizione per fornirti supporto e rispondere alle tue domande e darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Puoi richiedere una consulenza gratuita inserendo i tuoi dati nel modulo di contatto che trovi in fondo alla pagina.

1
Iscritti alla newsletter
1
Richieste di consulenza
1
Imprenditori Assistiti

E tu cosa aspetti?​

Inserisci i tuoi dati nel modulo

Richiedi la consulenza gratuita

Non sarai obbligato a comprare niente e la consulenza ricevuta non ti sarà addebitata in nessun caso.

Dopo aver compilato i campi nel modulo di prenotazione, cliccando sul pulsante di Conferma avrai accesso all'agenda dei consulenti, dove potrai scegliere l'appuntamento in base alle tue esigenze.

Segui il gruppo di Aziende che si Finanziano da Sole su Facebook

Resta aggiornato sui temi della finanza aziendale pratica per le PMI necessari per migliorare l’efficienza finanziaria dell’azienda e supportare la crescita, garantendo la liquidità necessaria.